Se c’è qualcosa che possiamo dire di questo 2019, è che l’ambiente ne è il grande protagonista: l’allerta ecologica relativa al riscaldamento globale, lo scioglimento dei ghiacci, Amazzonia e Siberia che bruciano. Ma, come sempre, dietro ai grandi dibattiti si nascondono soluzioni che nell’IT definiscono smart: idee piccole, magari concentrate su una città, o su un singolo utente, ma che possono rappresentare una nuova pagina per la terra.

Il servizio digitale Think Sustainably coinvolge tutti

E allora, prendiamo una capitale nordeuropea, un’app e una strategia di comunicazione fresca, sincera, diretta all’informazione, e otteniamo “Think Sustainably”: un sito web, unico nel suo genere, nato ad agosto 2019 e destinato ai cittadini, ma anche alle imprese e ai turisti, che consentirà loro di compiere scelte più sostenibili.
Think Sustainably è una vera e propria guida della città – sì, troverete musei, ristoranti, teatri e attrazioni – che mette l’accento sulla sostenibilità e si inserisce nell’ambito dell’iniziativa “Carbon Neutral Helsinki Initiative”, che mira a rendere la città a emissioni zero entro il 2035.

Come funziona Think Sustainably?

Think Sustainably è un servizio decisamente semplice: basta scaricare l’app e cercare le attrazioni più sostenibili, contraddistinte da un tag verde, visitarle e godersi un giro. Ma è per i titolari di aziende, che il servizio prevede alcune implementazioni davvero speciali: come un elenco di controllo delle azioni da intraprendere per rendere la loro impresa più sostenibile, come passare alle luci a LED, offrire un’opzione di menù vegana, fino all’attuazione di un piano misurabile di riduzione del carbonio.

E… la comunicazione? Think Sustainably si basa sulla semplicità del concept e delle azioni, dei suoi mezzi di diffusione, come app e sito web. Di conseguenza anche la campagna di comunicazione si è basata su un video documentario, dove fonti e notizie accompagnano la spiegazione dell’idea e del funzionamento del progetto – in pieno stile how-to – servendosi, però, anche di una parte creativa, come l’affissione non cartacea ma ovviamente con un’operazione video di digital signage diffusa in prossimità del trasporto pubblico, in cui abitanti felici della città, giovani e meno giovani, si rendono protagonisti sostenibili di momenti di shopping, di trasporto, di buon cibo. Il tutto seguito dal claim “Your local guide to sustainable Helsinki”.

Oltre a Think Sustainably c’è Ecosia

Certo, non tutti possiamo andare a Helsinki per vivere questa esperienza immersiva in una città sempre più sostenibile. Però, possiamo decidere di fare le nostre ricerche nel web sul motore di ricerca Ecosia, che ha avuto un vero e proprio boom nei giorni scorsi, quando l’Amazzonia e la Siberia bruciavano. Ecosia, infatti, pianta alberi in cambio di ricerche nel web. Esattamente: perché la piattaforma, nata nel 2009, ha stretto accordi con i big della web search – Google, Bing, Yahoo – e dona l’80% dei proventi degli annunci online alle associazioni senza scopo di lucro che si occupano di salvaguardare la natura e nella riforestazione.

L’orologio scandisce l’ora: mancano 12 anni al termine delle risorse esauribili. E se il tempo non si può fermare, ecco che la tecnologia può aiutarci, con azioni davvero alla portata di tutti!