times-new-roman-blog-siks-adv

Il Times New Roman è uno dei caratteri tipografici più conosciuti e più usati al mondo. È stato disegnato nel 1931 da Victor Lardent per il giornale brittanico "The Times", dopo che Stanley Morison aveva criticato il giornale per la sua scarsa leggibilità. Lo stesso Stanley Morison supervisionò il lavoro e oggi è considerato l’artefice più influente del XX secolo nel campo della stampa e della tipografia. Stanley Morison è considerato il vero creatore del Times New Roman, perché, dopo essere stato nominato consigliere del quotidiano Times, il suo compito fu quello di riprogettare il giornale. Furono fatti diversi tentativi con caratteri già esistenti e alla fine Morison e il suo staff, tra cui figurava Victor Lardent, arrivarono alla conclusione che fosse necessario stabilire alcuni criteri per la creazione di una nuova serie che rispondesse alle loro esigenze. Partendo dal Plantin, un vecchio carattere olandese creato nel 1914 da Frank Pierpot, modificandone le grazie, aumentandone il contrasto tra le aste e perfezionando le curve, arrivarono al celeberrimo Times New Roman. 

"The Times" usò il Times New Roman per 40 anni prima di cambiare. Il successo di questo font però non si è arrestato, soprattutto perché viene usato di default da molti programmi Windows, compreso Office.

Adesso il Times usa Times Classic e Times Modern per il suo giornale, ma nessuno può dimenticare il Times New Roman, il font più famoso al mondo. Per questo il giornale ci ha dedicato un video. Nel video si parla della storia del TNR e si lascia tanto spazio a commenti personali: il Times New Roman è definito leggibile e fiero, ma anche noioso e serio.

E tu? Cosa ne pensi del Times New Roman?

Leave your comment