thumbnail_1200x630_email-marketing

In un mondo dominato dai social, la comunicazione via email è ancora una risorsa importante da integrare nella propria strategia di marketing.
Perché? Scopriamolo insieme!

Cos’è l’Email Marketing?

In pochissime parole, l’Email Marketing è una forma di marketing diretto che utilizza la posta elettronica come mezzo per diffondere contenuti aziendali a gruppi di clienti (privati e aziende), con obiettivi che variano dalla conversione alla fidelizzazione e alla brand awareness.
Questo tipo di comunicazione genera un filo diretto, personale e intimo con il cliente grazie alla possibilità di segmentare il proprio database di contatti, personalizzando ogni contenuto.

Il valore dell’email marketing

In uno scenario in continua evoluzione, l’email continua ad essere il mezzo preferito dai clienti per ricevere comunicazioni da parte delle aziende. Lo dimostra il picco di preferenze ricevute (72%) all’interno del grafico elaborato da uno studio di MarketingSherpa:

La posta elettronica viene quindi prediletta dal 91% dei marketers, che la utilizza come canale strategico principale (dati DMA UK, 2019), tanto che gli studiosi Steve Whittaker e Candace Sidner la considerano una delle applicazioni informatiche di maggior successo mai concepite.
Sebbene la posta elettronica non sia certo “nata ieri”, il mercato dell’email marketing è ancora in crescita, tanto che ci si aspetta un suo ulteriore sviluppo nei prossimi anni: dai 4,5 miliardi di dollari del 2017, si potrebbe passare a un giro d’affari di oltre 22 miliardi nel 2025.

Evidenziamo altri dati funzionali a comprendere i motivi per cui l’email marketing costituisce una risorsa importante all’interno di una strategia di comunicazione integrata:

- L’email è lo strumento di marketing digitale che genera il ROI (Return On Investment) più alto (4300% secondo lo studio Marketer email tracker 2018 di DMA), tanto che ogni euro speso offre un ritorno di 44 euro (dati Direct Marketing Association);

- L'email marketing ha un tasso di conversione del 17% più alto rispetto all' advertising sui social network (dati McKinsey & Company);

- Per le PMI, le email sono il principale mezzo di fidelizzazione dei clienti, più efficace dei social media e della ricerca organica e a pagamento (dati Emarsys, 2018).

Email Marketing: caratteristiche e vantaggi

Accessibile, immediato, “push”

L’email marketing sfrutta uno strumento immediato e accessibile a tutti: la quasi totalità degli utenti che naviga sul web possiede una casella di posta elettronica, e la sua implementazione su mobile permette che la consultazione delle email avvenga quasi in tempo reale. Si tratta inoltre di uno strumento “push”, che spinge il messaggio verso il pubblico: attraverso l’email, il cliente può arrivare direttamente alla pagina in cui compiere l’interazione desiderata, senza ulteriori interferenze alla conversione.

Filo diretto con il cliente

Mentre sui social facciamo discorsi sostanzialmente pubblici, l’email rappresenta una comunicazione privata, un canale di marketing quasi “one to one” per il livello di personalizzazione che permette di raggiungere.
L’email è diretta, ma poco invasiva: ogni utente può aprirla con i propri tempi. La posta elettronica si presta bene sia a contesti colloquiali, sia formali, conferendo il giusto valore alle comunicazioni importanti.

Esclusività, legame, comunità

La creazione di una newsletter garantisce un senso di esclusività e legame con il brand, favorendo l’instaurarsi di un rapporto continuativo basato sulla fiducia e sulla confidenza: le email non contengono solo messaggi promozionali, ma anche contenuti di valore per gli utenti, che si sentono parte di una comunità.
Ad essere fondamentale è il fatto che gli iscritti abbiano scelto di far parte della lista dei contatti del brand, risultando ben disposti a fruire del contenuto inviato, al contrario di ciò che avviene con altre forme di marketing.

Copertura, tasso di risposta e di lettura

Un’email ha più possibilità di essere letta rispetto a un post sui social network: la prima ha una percentuale di lettura che si aggira attorno al 20%, mentre il secondo viene letto il 6% delle volte in cui viene visualizzato. È fondamentale ribadire, a questo proposito, che l’email ha una copertura più alta perché arriva direttamente nella casella di posta del destinatario, mentre la visualizzazione di un post sui social è soggetta a diverse variabili, fra cui l’algoritmo della piattaforma su cui viene pubblicato, e “sparisce” presto a causa del costante flusso di contenuti. L’email, al contrario, rimane in evidenza, nella casella del destinatario, fino a quando non viene aperta o eliminata. Grazie alle sue caratteristiche, l’email marketing può generare tassi di risposta fra i più elevati nel panorama degli strumenti e dei canali di web marketing.

Vantaggi pratici per le aziende

L’email marketing costa poco e, come abbiamo visto, porta un ottimo ritorno sull’investimento. Più il database di contatti aumenta e minore sarà, in proporzione, il costo di ogni singola email, garantendo un tasso di conversione sempre maggiore a parità di spesa.
L’invio richiede pochissimi secondi e porta a risultati quasi immediati: nell’80% dei casi, gli effetti di una campagna di email marketing potranno essere visibili nel giro di poche ore o di qualche giorno.

Fra le risorse più utili per le aziende c’è il fatto che le performance dell’email marketing siano facilmente tracciabili e misurabili: è possibile risalire ai tassi d’apertura delle email, al numero di click e di conversioni in tempo reale. Sulla base di questi risultati, è possibile studiare gli interessi e i comportamenti del proprio pubblico, ideando strategie sempre più efficaci.

Se vuoi sapere come strutturare una strategia di email marketing per il tuo brand, contattaci.