1200×630-messanger-room

Messenger Rooms di Facebook: cosa sono e come si usano? Possono tornare utili per il nostro business?
Prima di rispondere a queste domande, parliamo di Facebook e delle funzioni che sono state più utilizzate negli scorsi mesi, per capire da dove nasce l’esigenza di introdurre le Messenger Rooms.

Facebook e Messenger Rooms, il preludio

Facebook è stato grande protagonista in questi ultimi mesi: secondo Comscore, a marzo è stato il social network su cui gli utenti hanno trascorso più tempo, con una media di 26 minuti al giorno e una crescita del +49% rispetto all’anno scorso.
La piattaforma ha beneficiato anche del “boom” dei servizi di messaggistica istantanea: l’app più scaricata, in questa categoria, è stata Facebook Messenger, con 1,6 milioni di download a marzo.
L’azienda di Mark Zuckerberg ha inoltre registrato un incremento delle videochiamate tramite Messenger e Whatsapp, che risultano più che raddoppiate in molti paesi, oltre a un aumento delle visualizzazioni delle dirette su Facebook e Instagram.
A fronte di questi risultati, Facebook ha lanciato le Messenger Rooms e incrementato le funzioni di altri servizi basati sulla messaggistica, sulle videochiamate e sulle dirette.
Scopriamo insieme quali sono le novità e come poter sfruttare le Messenger Rooms per il nostro business su Facebook.

Messenger Rooms di Facebook

 

messanger-rooms-siks-ad

Le Messenger Rooms espandono le possibilità precedentemente offerte dal servizio di videochiamata di Messenger. Prima di tutto, permettono di includere fino a 50 persone.
È la persona che crea la stanza a decidere chi può accedervi, ma è possibile rendere la stanza pubblica a tutti i nostri amici.
Alla stanza può partecipare anche chi non rientra fra i nostri contatti e addirittura chi non è iscritto a Facebook, l’importante è possedere il link di accesso alla Room e avere una telecamera e un microfono attivi.
Il sistema è più semplice e immediato rispetto ad una videochiamata, non c’è bisogno di scaricare nessun programma o applicazione.
Facebook stesso ribadisce come, grazie a Messenger Rooms, “Non devi per forza chiamare qualcuno e sperare di averlo colto in un buon momento, o controllare prima l’agenda di tutti”.
Puoi semplicemente condividere le tue Messenger Rooms e, come in una stanza reale, le persone possono entrare e uscire quando vogliono.
Fra le funzionalità di Messenger da sfruttare nelle Rooms, oltre ai soliti filtri, c’è la possibilità di inserire sfondi in stile “green screen” (comparendo in videochiamata con dietro una spiaggia caraibica, ad esempio) o di moderare l’illuminazione dell’inquadratura, magari optando per un’atmosfera più rilassata.

https://www.facebook.com/watch/?v=437984053717571

Facebook, in conclusione, ci tiene a ribadire la garanzia della privacy, viste le controversie che sono sorte recentemente riguardo all’utilizzo di Zoom, che avrebbe reso pubbliche migliaia di registrazioni di videochiamate salvate in cloud.

Facebook, altre novità

Fra le altre novità annunciate dalla piattaforma, troviamo la reintroduzione di “Live With”, con la possibilità di aggiungere un secondo utente ai propri video in diretta su Facebook. Riguardo agli Eventi, alla luce del recente proliferare di “virtual events”, verrà aggiunta la possibilità di segnalare quando un evento è “online only” e, al suo interno, sarà possibile integrare Facebook Live e un sistema di pagamento per gli eventi ad accesso non gratuito.
Inoltre, durante le dirette è ora possibile aggiungere un tasto per le donazioni nel caso di fundraiser no-profit.
Un’altra novità interessante riguarda Facebook Dating che, in linea con altre applicazioni di dating come Tinder, sta implementando una funzione di videochiamata per offrire appuntamenti romantici “virtuali”.

facebook-rooms-siks

Messenger Rooms per il tuo business su Facebook

Metterci la faccia

Per chi si chiede come poter sfruttare Messenger Rooms per la propria attività commerciale, la soluzione è semplice: mettendoci la faccia. I consumatori manifestano sempre più la volontà di interagire direttamente con i brand attraverso le persone che li rappresentano.
Con la riapertura dei negozi, questa può essere un’enorme opportunità anche per le piccole attività commerciali, i cui titolari spesso interagiscono con i propri clienti anche per mezzo di profili privati.
Un consumatore trova stimolante sia “scoprire” chi si cela dietro il prodotto, sia “riscoprire” volti già noti: se siete i titolari di un negozio di quartiere, Messenger Rooms può aiutare i vostri clienti e “familiarizzare” nuovamente con voi, stimolandoli a visitare il vostro punto vendita.

Eventi esclusivi

Messenger Rooms sembra fatto apposta per comunicare con le “nicchie”, con il limite massimo di 50 partecipanti e la modalità di “invito” attraverso l’invio del link. Potreste sfruttare la cosa a vostro favore, rendendo la partecipazione alla Room un vero e proprio evento esclusivo, rivolto solo a un numero selezionato di clienti. Potreste lanciare un invito, sulla vostra pagina aziendale, ai primi 49 che si connetteranno, magari promettendo una “ricompensa” finale per chi assisterà all’intera sessione.
Oppure decidere di “invitare” solo gli utenti più attivi sulla pagina. Come succede per la più classica delle carte fedeltà, i vostri clienti più affezionati si sentiranno “lusingati” dal premio ricevuto, legandosi ancor più a voi e al vostro brand.

Contenuti

Naturalmente, nell’era in cui videochiamate, streaming e dirette proliferano, sarà necessario che i contenuti da voi forniti risultino essere di valore per i vostri clienti. Un buon modo per intrattenere i vostri clienti potrebbe essere quello di mostrare il “dietro le quinte” della vostra attività e/o fornire tutorial, informazioni extra e consigli utili.

Mettersi in gioco

Molti titolari di attività commerciali non si sono mai confrontati con questo tipo di comunicazione e si sentono in imbarazzo.
Ci sentiamo di rassicurarli: i vostri clienti sanno che di professione non fate gli “influencer” e vi apprezzano ancora di più per il fatto che vi mettiate in gioco. Il segreto è di comunicare con loro come se venissero a visitarvi nel vostro punto vendita, l’unica differenza sta nel mezzo attraverso cui lo fate.
In fondo oggi nascono frotte di influencer “costruiti” in ogni loro aspetto, ma ricordatevi che i primi influencer, e quelli che ancora oggi riscuotono più successo, hanno basato tutto sulla spontaneità, sulla naturalezza.
Il successo stesso stesso degli “influencer” nasce dalla volontà del pubblico di ascoltare una persona che comunica mettendosi al loro pari.
In conclusione, Messenger Rooms costituisce un’ottima opportunità per “gettare la maschera” del brand, mostrandosi in prima persona davanti ai consumatori.
Vuoi spunti su come utilizzare le Messenger Rooms per il tuo business?
Ti aiutiamo noi,
contattaci per ulteriori informazioni.