All posts in Siks News

Buoni propositi per la comunicazione 2019

Posted by / 21 Dicembre 2018 / Categories: Siks News / 0 Comments

L’uomo è un animale rituale: la nostra routine quotidiana è composta da abitudini ripetute per circa il 95%. Di conseguenza, per migliorare le strategie comunicative nell’anno che verrà, potremo rivedere le nostre abitudini in termine di gestione progetti, prevenendo alcune azioni, e promettendoci maggiore organizzazione, facendole nostre. Come? Vediamolo insieme. E niente paura: c’è spazio anche per il (meritato) relax.

Verifica i trend

Come abbiamo detto in questo articolo, Instagram, in particolare, con la nuova serie di implementazioni che riguardano anche l’e-shopping, possono essere un piccolo tesoro da spendere immediatamente per spiccare tra i competitor o, semplicemente, senza cadere in una sorta di effetto Dunning-Kruger, per rivedere la propria comunicazione sotto una nuova luce, più fresca e più social sfruttandone l’organicità, o investendo un piccolo budget.

Social media

Sicuramente il 2019 non dimenticherà i social media. Anzi. Come alla fine di ogni anno, ecco che si delineano all’orizzonte le prime previsioni dei trend e delle tendenze. Sicuramente, possiamo anticipare che i dati la faranno da padrone, con un’attenzione particolare alla data transparency; fino a una connessione sempre più stretta tra PR e marketing. Ma di questo vi parleremo all’inizio del 2019, quando le previsioni diventeranno più certe.

Project management

Qualcuno ha detto diagramma di Gantt? Beh, non esattamente. All’alba di un nuovo anno – per quanto questo strumento di gestione progetti sia ancora nel cuore di tanti account e project manager -, può essere, diciamo, archiviato. Infatti, esattamente un anno fa, abbiamo parlato di alcuni tool indispensabili che possono aiutare la gestione dei progetti all’interno di un team, anche strutturato: dalla gestione del portfolio clienti, delle risorse e dei budget, fino alla pianificazione più strettamente detta, senza dimenticare il controllo delle task già eseguite, e quelle non ancora concluse. Trovi una serie di risorse free per cominciare sin da ora a migliorare la gestione dei tuoi progetti qui.

Dedica più tempo a curare la tua creatività

Sei in vacanza, già. Ma quale migliore passatempo, se non quello di leggere un bel libro in solitudine, al calduccio? Già ti stai pregustando questo momento, vero? Bene, allora non dimenticare che la lettura può essere grande alleata nello sviluppo delle tue abilità creative. Alcuni titoli? Dalla creatività generale con “Creatività per tutti. 60 tecniche di gruppo per stimolare nuove idee e risolvere problemi” di Francesca Romana Gianandrea, a un qualcosa di più orientato alla scrittura, come “The Adweek Copywriting Handbook” di Joseph Sugarman, un compendio dedicato alla migliore scena copy dell’America, con esempi pratici e storia dei singoli progetti.

Tradurre le azioni, i pensieri e i desideri in realtà: non è facile, ma provarci è sicuramente una bellissima sfida. Ed è questo l’augurio più sincero che ti facciamo, per il nuovo anno. Ci “rileggiamo” presto ;)

Team Siks

About adminsiks

Siks Adv è un'agenzia di Grafica e Comunicazione a Genova. Realizziamo siti web, campagne di advertising e grafica

LinkedIn; il trucco c’è, ma non si vede. Ovvero: uno strumento di personal branding fondamentale.

Posted by / 2 Marzo 2018 / Categories: Linkedin, Siks News, Social Media / 0 Comments

Il branding è ciò che gli altri dicono di te, quando non sei nella stanza con loro

Una definizione decisamente chiara e accattivante, questa, e che è stata data da Jeff Bezos, foondatore e CEO di Amazon.com.
E sì, oggi parleremo di personal branding: una leva davvero forte in un mondo dove professioni creative  e bisogno di creatività – ma anche di una gestione mirata, strategica e ordinata, delle attività di comunicazione – collimano sempre di più.
Il personal branding è un mix composto da regole di marketing  – dalle 4 P (prodotto, prezzo, posizionamento, promozione) alle 6 C (cliente, costi, comunicazione, convenienza; ma anche contenuto e comunità)-  il cui fine è promuovere l’identità delle singole persone, o delle aziende. In poche parole: ci sei, stai comunicando un valore forte, condivido quello che dici, quindi posso fidarmi. Probabilmente ti contatterò. E, il resto del gioco, è presto fatto.
Creare un proprio marchio personale, come freelance, agenzia o azienda, dando alla luce un proprio tono, un’immagine corredata e un monitorare il percepito del nostro marchio: tutto questo contribuisce a trovare quella voce giusta per spiccare tra la folla. Il passo successivo? Trovare il giusto megafono per farla arrivare a quanti più potenziali interessati possibile. Come sappiamo, ogni social network, contribuisce, seppur con meccanismi differenti, a indirizzare il nostro messaggio a quante più persone, ma ecco che LinkedIn lo fa in maniera più accurata.
Già: LinkedIn, un social network non comune che sfrutta le potenzialità degli strumenti digitali per creare un’esperienza di community lavorativa unica nel suo genere. Amato da stakeholders, CEO e recruiter, LinkedIn è decisamente uno strumento perfetto anche per la propria brand reputation.
Questo social business network è nato dalla geniale idea di Reid Hoffman, californiano laureato in Scienze del Comportamento, che ha deciso di mettere a frutto il suo sapere non nell’attività didattica, ma nel mondo dell’impresa. Dal 2005, anno di nascita del social, a  oggi, di strada ne è stata battuta tanta: infatti, nell’aprile del 2017, questa piattaforma ha raggiunto i 500 milioni di iscritti, di cui 10 milioni in Italia. Pensato per le esigenze di chiunque abbia un’idea di business in mente, dà la possibilità a ogni iscritto di aprire un profilo privato, per esempio per i freelance o i consulenti, oppure aziendale, per chiunque abbia un team di lavoro e desideri presentarsi come tale. Dal copywriter, all’azienda edile che fabbrica gru: un brillante universo di connessioni, tutte utili le une alle altre. Forse la creatività non è la caratteristica fondante di questo social, ma siamo sicuri che una presenza curata su questa piattaforma sia davvero imprescindibile per personal e corporate branding.

Nota al lettore: usare termini inglesi, parlando di LinkedIn, è inevitabile. In questo post saremo un po’ più internazionali, ma ti promettiamo una carrellata delle sue potenzialità chiara e applicabile sin da subito.

LinkedIn, in poche parole: perché è utile.

In poche parole, ecco che LinkedIn è l’ideale per:

  • sviluppare relazioni, con clienti potenziali e altri professionisti, all’interno di una rete attiva;
  • monitorare la presenza e il percepito del tuo brand, personale o aziendale: basterà notare le interazioni con te, per avere un’idea dell’interesse generato dal tuo brand;
  • presentare e far conoscere la tua attività in maniera curata.

Un social business network unico nel suo genere

Social, business: il nocciolo della questione. Questa è la definizione che il mondo intero dà a LinkedIn: non si tratta, quindi, uno spazio prettamente conversazionale, come potrebbe essere Facebook o Twitter. Di conseguenza, prestiamo attenzione a ciò che diciamo: misurare le parole, pesarle, e lavorare di efficacia è importante in questo social che ha fatto del lavoro e del branding la sua chiave di svolta. Sua, sì, ma anche dei milioni di utenti che lo usano quotidianamente per intessere una grande tela fatta di relazioni e progetti business.
Va da sé, quindi, che una delle componenti fondamentali del personal branding, e del personal branding su LinkedIn, stia proprio nel linguaggio che utilizziamo, il sentiero su cui scrivere la nostra storia di branding personale. Tono di voce, proposizione del vostro valore, argomenti trattati, scrittura attenta e puntuale della bio: tutto questo parla di noi, ed è necessario affinché anche gli altri lo facciano – e bene – quando non siamo nella stanza.

 

Com’è fatto LinkedIn per il personal branding: 110 caratteri per catturare l’attenzione

LinkedIn possiede una peculiare struttura a livelli attraverso cui possiamo posizionare le informazioni su di noi e sulla nostra attività, a partire dalla bio, l’intestazione: uno spazio dedicato al nostro nome, cognome, a foto o  logo, e una descrizione concisa,  di 110 caratteri, meno di un tweet, ma dettagliata legata all’attività che portiamo avanti.
Successivamente, LinkedIn ci dà la possibilità di inserire un abstract per spiegare al meglio, attraverso anche una chiamata all’azione, per catturare lo sguardo e l’attenzione di chi ci legge.
Pubblica, quindi, informazioni chiare, di valore, e punti di forza. Non solo: inserisci tutti i link che parlano di te: blog, altri canali social, fino al contatto mail e Skype. Dai un’idea a tutto tondo! Usa la possibilità di personalizzare l’URL del tuo profilo, e utilizza le keyword che ti descrivono al meglio.

 

Una serie di strumenti per il personal branding

Dai gruppi, alla messaggistica privata, fino a Pulse, LinkedIn mette a disposizione di ogni persona una serie di implementazioni perfette per una strategia a tutto tondo di personal brandng: possiamo creare contenuti, diffonderli nel nostro Pulse,una sorta di blog all’interno del circuito LinkedIn, inviarli ai contatti (senza fare spam!) attraverso la messaggistica privata, oppure parlarne nei gruppi a cui siamo iscritti. Diffondiamo la nostra voce, il nostro tono, e il nostro brand, creando risorse utili e chiare che possano essere un valore per gli altri.
Contenuto, diffusione, rafforzamento dell’immagine: non manca proprio nulla, fino alle conferme della proprie skills da parte dei nostri collegamenti, così importanti in tempi in cui valutazioni e recensioni fanno leva sulle azioni degli utenti!
LinkedIn, però, può essere soprattutto uno strumento human friendly capace di creare fiducia, sentimento immancabile all’interno del processo di costruzione non solo di relazioni, ma anche di un brand: l’emozionalità può essere espressa anche sul social business network più famoso al mondo. Come? Ricerca i contatti con cui hai collaborato in passato, dai loro una conferma delle competenze, scrivi un messaggio privato: un gesto che darà vita a un sentimento di gratificazione e che andrà a consolidare un rapporto!
Creare valore umano è davvero più semplice di quanto si pensi, ed è un’azione che si unisce a tutte quelle marketing oriented: questa cosa la amiamo particolarmente, ed ecco perché abbiamo deciso, oggi, di dedicare un po’ del nostro tempo e delle nostre parole per parlarti di questa piattaforma. Siamo sicuri che correrai a provarla: e, intanto che ci sei, perché non passi a trovarci sul nostro profilo aziendale?

Team Siks

About adminsiks

Siks Adv è un'agenzia di Grafica e Comunicazione a Genova. Realizziamo siti web, campagne di advertising e grafica

Chi ha paura del nuovo algoritmo di Facebook? Una piccola guida ai cambiamenti.

Posted by / 8 Febbraio 2018 / Categories: Advertising, Facebook, Siks News, Social Media / 0 Comments

 

Il 2018 del mondo digital è esploso con una notizia a orologeria, che ha lasciato perplessi molti social media manager, giornalisti e utenti del mondo social media: il cambiamento dell’algoritmo di Facebook. Il tutto nasce da un post-missiva di Mark Zuckerberg, datata 12 gennaio, che spiega nel dettaglio le ragioni di questo drastico cambiamento che afferisce, soprattutto, alle pagine aziendali, di cui vi riportiamo una piccola traduzione:

“Una delle nostre principali aree di interesse per il 2018 è quella di assicurarsi che il tempo che trascorriamo su Facebook sia tempo ben speso. Abbiamo creato Facebook per aiutare le persone a rimanere in contatto, avvicinandoci alle persone che ci interessano. Ecco perché abbiamo sempre messo gli amici e la famiglia al centro dell’esperienza. […]

Ma recentemente abbiamo ricevuto dalla nostra community  feedback sul fatto che i contenuti pubblici – post di aziende, marchi e media – stanno disturbando i momenti personali che ci portano a connetterci di più l’uno con l’altro.

Video e altri contenuti pubblici sono esplosi su Facebook negli ultimi due anni. Dal momento che ci sono più contenuti pubblici che post di amici e familiari, sembrerebbe proprio che nel feed delle notizie si sia persa la cosa più importante che Facebook può fare: aiutarci a connetterci gli uni con gli altri.

Ci sentiamo responsabili nel garantire che i nostri servizi non siano solo divertenti da usare, ma anche utili per il benessere delle persone. […] Sulla base di questo, stiamo apportando un cambiamento importante al modo con cui costruiamo Facebook: stiamo cambiando l’obiettivo che offriamo nostri clienti di pagine aziendali, concentrandoci nell’aiutarti a trovare contenuti pertinenti per avere interazioni sociali più significative.

Abbiamo iniziato ad apportare cambiamenti in questa direzione l’anno scorso, ma ci vorranno mesi perché questa novità si faccia strada attraverso tutti i nostri prodotti. Le prime modifiche che vedrai saranno nel feed delle notizie, dove puoi aspettarti di vedere di più dai tuoi amici, familiari e gruppi. Mentre lo implementiamo, vedrai meno contenuti pubblici come post di aziende, marchi e media. E il contenuto pubblico che vedi di più sarà considerato allo stesso livello, poiché dovrebbe incoraggiare interazioni significative tra le persone.”

Così, molti non sanno più se odiare, accantonare o se invece riconsiderare il social blu sotto altri aspetti e orizzonti. L’annuncio del nuovo algoritmo poi, non è stato visto di buon occhio nemmeno dal mondo finanziari, portando a un calo del 4,4% del titolo Facebook in Borsa.

Molto brevemente, potremmo dire che questo algoritmo porta però una ventata di aria nuova, facendo sì che venga data maggiore importanza ai contenuti degli amici. Ma il pericolo contenuti scadenti è dietro l’angolo: infatti, il nuovo algoritmo tenderebbe a privilegiare contenuti dello stesso genere,in linea con le idee dei gruppi a cui ognuno appartiene, a scapito di contenuti eterogenei, rendendo la strada più spianata alle tanto temute fake news.

Ma quali sono, in concreto, i cambiamenti che questo algoritmo porterà alle pagine? E agli utenti privati? Partiamo proprio da loro;

  1. come abbiamo appena affermato, dando maggiore risalto ai contenuti degli amici, i contenuti affini alle opinioni circolano con maggiore forza fra persone appartenenti a uno stesso gruppo (di amici);
  2. Proprio per questo, il nuovo algoritmo dichiara guerra alle fake news, grazie alla possibilità di segnalarle, e dando la possibilità di bloccare i profili personali di chi condivide post falsi;
  3. Il social creato da Mark  Zuckerberg è stato interessato da una diminuzione di contenuti pubblici e di condivisione di post pubblici, mentre sono aumentati gli scambi conversazionali e privati, con un incremento massiccio dell’utilizzo del Messenger (tanto che, ora, le aziende avranno la possibilità di far apparire i propri annunci anche qui);
  4. il nuovo Feed profilerà maggiormente gli utenti: il controllo su questi dà la possibilità al social di venire a conoscenza, e catalogare, like, appartenenze, gusti e passioni;
  5. Infine, l’algoritmo farà apparire, a ogni nuovo log in, notifiche su like e commenti, invogliando così gli utenti a collegarsi al social più spesso, grazie a un effetto che nasce dal sentirsi apprezzati dai nostri amici e follower.

E per le pagine? Verranno favoriti i contenuti che creeranno maggiore interazione, che sapranno suscitare conversazioni e commenti, video in diretta in primis, a scapito di video e contenuti considerati più anziani e meno coinvolgenti, come – per esempio – le tanto amate gif.

  1. Look and feel: l’obiettivo dei social è quello di rendere, anche visivamente, il NewsFeed più scorrevole, leggibile, per un’esperienza utente migliorata, dove i post legati a pagine aziendali  vengano visualizzati in maniera minore, a meno che non siano sponsorizzati: la media? Un post aziendale ogni 20 post del newsfeed degli amici;
  2. Un colpo, questo messo in atto dal nuovo algoritmo, che era già annunciato dal feed esplora, passato piuttosto inosservato: la cosiddetta reach organica delle pagine aziendali era già stata messa a dura prova qualche mese fa. Infatti, questo Feed Esplora lasciava che nella home si potessero leggere solo post degli amici e contenuti sponsorizzati, dopo il crollo delle visualizzazioni organiche, del traffico organico, e delle interazioni datato 2016;
  3. Facebook non è mai stato uno strumento gratuito. O, per lo meno, non lo è più da diversi anni. Oggi, il socia che registra il maggior numero di utenti attivi al mondo, è anche uno dei più potenti mezzi di digital advertising. Per questo, risulta sempre più necessario, attivare una buona strategia di investimento per essere visibili come pagine aziendali, promuovendo contenuti che abbiano valore e qualità.

Nulla di nuovo sul fronte occidentale, quindi: investire in ADV, cosa già necessaria da qualche tempo, ora diventa un’esigenza vera e propria, da calibrare e da inserire tra i propri business plan per non arrestare la reach e la visibilità della propria pagina. Ma non c’è da disperare: con le giuste skills e la consulenza giusta, ecco che anche questo scoglio si potrà aggirare, per salpare verso mari più tranquilli.

 

Team Siks

About adminsiks

Siks Adv è un'agenzia di Grafica e Comunicazione a Genova. Realizziamo siti web, campagne di advertising e grafica

Imparare, identità, crescita e fidelizzazione: il 2017 di Siks ADV, tra parole chiave e numeri.

Posted by / 28 Dicembre 2017 / Categories: Advertising, Campagne Marketing, Siks News / 0 Comments

Se dovessimo racchiudere il 2017 in una massima – la letterina a Babbo Natale, ormai, è  fuori tempo massimo – potremmo citare un detto cinese che fa, più o meno, così:

 “Imparare è un tesoro che seguirà ovunque il suo padrone”

Una chiosa filosofica, per questo 2017 che riesce a essere la summa perfetta di questi 365 giorni assieme, qui in Siks ADV, dove la comunicazione non dorme mai.
E, se dovessimo fare un gioco, uno di quelli che si fanno dopo i cenoni, sulle tavole ancora imbandite, scegliendo le parole chiave di questo 2017, una di queste, sarebbe sicuramente “imparare”.

La prima parola: “imparare”

Perché? Perché imparare è stato alla base delle attività di questo anno: migliorare e approfondire le conoscenze è il miglior modo per riuscire a mantenere al proprio fianco i clienti, così preziosi, che sono parte delle nostre giornate, e che sanno insegnare, a loro volta, sempre qualcosa di nuovo.
Uno stimolo, questo, che portiamo avanti, arricchendolo con studio e dedizione, sperimentazione e applicazione delle teorie più recenti.
Un continuo aggiornamento, per mantenere le proprie radici sempre più forti e stabili.

La seconda parola: “identità”

La seconda parola, invece, potrebbe essere “identità”, concetto che si rifà al nostro logo: i loghi sono elementi spesso mutevoli, cangianti, oggetti di continui restyling, a seconda – anche – delle dinamiche lavorative e delle nuove expertise che si apprendono via via. Ma noi siamo legati a questo logo che abbiamo creato ormai 15 anni fa, che ci ha sempre rappresentati, e che continuerà a farlo nel tempo.

Così, la piccola protagonista del logo di Siks ADV, la lettera del sanscrito “Na”, il cui significato è “imparare e insegnare”, è il focus del nostro lavoro: impariamo continuamente da chi ha scelto di darci fiducia; e, al contempo, formiamo le nostre risorse e i nostri clienti. Uno scambio di reciprocità che permette di lavorare in armonia e con risultati che ci riempiono di soddisfazione. Siks, il nostro nome, invece significa “oggetto dei sensi”, che è l’essenza della comunicazione in sé. Una storia, questa, che forse non ti avevamo mai raccontato.

La terza parola del gioco: “crescita”

Il 2017, per noi, è stato un anno di crescita, attraverso la quale abbiamo sviluppato maggiori competenze e il migliorato, giorno dopo giorno, il nostro lavoro, affinandolo e plasmandolo. Tutti gli anni, al momento del bilancio, ci troviamo cresciuti; ma, quest’anno, un po’ di più: il continuo mutamento della tecnologia e degli strumenti ci obbligano infatti a essere proattivi e realmente aperti verso il mondo esterno. Un’occasione, questa, che bussa quotidianamente alla porta di chi fa comunicazione.
Per questo abbiamo studiato e approfondito le nostre conoscenze, crescendo su diversi campi, come lo  sviluppo video e montaggio, l’aspetto social e di digital marketing, di cui l’intero staff si sta interessando.

La quarta parola: “fidelizzazione”

Tutto questo succede perché c’è chi ripone, quotidianamente, fiducia in noi, come vertice di quel processo che si chiama fidelizzazione, portato avanti con professionalità e ascolto, che non si arrende mai, nemmeno davanti alle complessità che certi lavori o certi clienti comportano, sempre spinti dalla volontà di fornire creatività e follow up a 360 gradi. Dalla cosmesi, al calcio, fino alla grande distribuzione: sono tanti i clienti che, da tanti anni, scelgono di restare con noi.

“Piccolo spazio pubblicità”: non solo parole, ma anche numeri

Questo è quello che diceva Vasco Rossi; ma Pier, il nostro account, preferisce affermare che “chi lavora per il calcio può lavorare in ogni settore”, riferendosi alle tempistiche serratissime che questo ambiente ha. E, da 10 anni siamo l’agenzia di Sampdoria Calcio: curiamo video della squadra con editing per la TV, creiamo l’advertising per le campagne abbonamenti, curiamo la personalizzazione delle giovanili di Casa Samp, dello stadio e  dei campi di allenamento.

Collaboriamo poi con ISHI,cliente nel mondo della cosmesi, che ci porta davanti a una sfida quotidiana ed emozionante: l’incontro delle dinamiche B2B con quelle B2C, con lancio prodotti nuovi, per il sonno, per l’idratazione, creando il giusto taglio di comunicazione anche per promozioni su centri estetici e sui trattamenti viso e corpo.

Nella grande distribuzione, hanno scelto di darci fiducia clienti come Kerotris, per cui curiamo la gestione della comunicazione nei punti vendita, per cui creiamo ADV e comunicazione in partnership con Bennet, per apertura dei punti vendita sul piazzale delle GDO.

E poi, ancora, Setti fireworks, che allestisce grandissimi spettacoli pirotecnici; Tierre group, con la gestione delle fiere, la creazione di un nuovo catalogo anno 2018 con più di 15.000 referenze, gestione e aggiornamento siti internet dei vari brand, progettazione del’ADV per i 20 anni di attività; fino a Vacchetti, per cui abbiamo curato, proprio in questi giorni, il catalogo natale 2017, e già programmato il catalogo estate 2018, con gestione degli shooting su differenti location, e post produzione.

Qualunque sia la strada che vorrai percorrere nel 2018, noi saremo qui, con soluzioni e idee creative per ogni bisogno comunicativo. Perché ci crediamo ogni giorno, accettiamo le sfide, impariamo e condividiamo: questa è l’essenza della crescita, e il nostro augurio per tutti voi.

Buone feste da Siks ADV!

Team Siks

About adminsiks

Siks Adv è un'agenzia di Grafica e Comunicazione a Genova. Realizziamo siti web, campagne di advertising e grafica

Ci vediamo a GenovAccesa!

Posted by / 15 Dicembre 2014 / Categories: Siks News / Tags: , / 0 Comments

E’ quasi Natale e ormai da tradizione torna GenovAccesa, lo spettacolo piromusicale organizzato per la città di Genova da Setti Fireworks. Quest’anno l’appuntamento sarà sabato 20 Dicembre alle 19 in Piazza della Vittoria.
E noi ci saremo.
Non solo per supportare Francesco Setti, cliente e amico, ma soprattutto perché ci troviamo di fronte ad un spettacolo di alto livello che regala sempre un po’ di magia, è il modo migliore per entrare nella settimana di Natale. Cosa c’è di meglio di guardare i Fuochi d’Artificio che vengono accompagnati alle più belle musiche natalizie?

genovaccesa locandina spettacolo piromusicale genova 20 dicembre 2014

GenovAccesa

Insomma per sfruttare un hashtag popolare su Twitter… Questo sabato #VeniteAGenova!

Anche perché GenovAccesa segue la Cerimonia del Confuego e intorno a Piazza della Vittoria ci sono i mercatini di Natale che vendono i panettoni genovesi. Cosa c’è di meglio per una bella giornata? :)

Team Siks

About adminsiks

Siks Adv è un'agenzia di Grafica e Comunicazione a Genova. Realizziamo siti web, campagne di advertising e grafica

Benvenuti sul nuovo sito di Siks Adv!

Posted by / 21 Maggio 2014 / Categories: Siks News / 0 Comments

Siamo felici di presentarvi ufficialmente il nuovo sito Siks Adv.
Speriamo abbiate qualche minuto di tempo, perché desideriamo raccontarvi tutte le novità.

Blog

Inanzitutto abbiamo creato il blog di Siks Adv. Era qualcosa che volevamo fare da tempo. Abbiamo molte cose da dire, da condividere, da commentare e ci serviva uno spazio nostro per farlo, uno spazio senza limitazioni.
Ma non è solo questo: il blog è uno strumento essenziale nel marketing e per il posizionamento, fa aumentare le visite al sito, migliora la visibilità, i post si condividono bene sui social, il blog porta più link al sito, possiamo sfruttare al meglio la Google Authorship.
E’ anche un modo per mostrarvi che sappiamo di quello di cui stiamo parlando ;-)

Responsive

Il nuovo sito di Siks Adv è responsive, ora siamo leggibili su qualsiasi dispositivo, su qualsiasi schermo. Il responsive è diventato necessario. Non potevamo ignorare gli utenti che navigano da dispositivi mobile.

Continue reading →

Team Siks

About adminsiks

Siks Adv è un'agenzia di Grafica e Comunicazione a Genova. Realizziamo siti web, campagne di advertising e grafica

Siks e LinkedIN

Posted by / 14 Maggio 2014 / Categories: Linkedin, Siks News, Social Media / Tags: / 0 Comments
linkedin-siks

La nuova pagina Linkedin di Siks

Abbiamo aggiornato la nostra pagina LinkedIN con una nuova grafica e una nuova descrizione. Al momento stiamo ripensando alla nostra strategia Social e LinkedIn era un passo importante e necessario per una migliore brand awareness e la nostra presenza sui Social.
Se volete rimanere in contatto con Siks anche su Linkedin, potete trovarci a questo link. Vi aspettiamo!
Nelle prossime settimane invece vi spiegheremo l’importenza di questo canale Social per i business, quindi… restate in contatto!

Team Siks

About adminsiks

Siks Adv è un'agenzia di Grafica e Comunicazione a Genova. Realizziamo siti web, campagne di advertising e grafica

Siks Adv - Grafica & Comunicazione - Genova